La spiaggia salentina bagnata dal mar Ionio

Il lungo litorale del Salento è un alternarsi di pinete, scogliere ripide o dolci, insenature, calette solitarie, dune con verde e profumata macchia mediterranea e spiagge di sabbia.

Il mare è pulito - motivo per cui negli anni varie località meritano riconoscimenti come la Bandiera Blu - con coloriture che vanno dal verde all'azzurro.
I fondali sono di sabbia o di rocce ricche di colorata vegetazione marina, e non è insolito vedere pesciolini in branchi che guizzano veloci.

Vediamo qui alcune spiagge della costa occidentale del Salento, quella bagnata dal mare Jonio, partendo dal sud della costa jonico-salentina, dalla provincia di Lecce per risalire lungo il litorale sino al Salento tarantino. (Secondo la carte nautiche comunque il mar jonio termina a Otranto).



Nel lato Jonio della costa salentina leccese, dopo Santa Maria di Leuca che è la punta estrema del Salento e dell'Italia e che ha spiaggette sabbiose attrezzate per l'accoglienza e vicine grotte carsiche assolutamente da visitare, risalendo verso nord c'è la Marina di Felloniche con la sua baia sabbiosa, la Marina di Torre Vado con più di un chilometro di lungomare e la sua spiaggia rocciosa, e la spiaggia di Pescoluse con dune di sabbia chiara e canneti.

Il litorale jonico è per la gran parte fatto di spiagge sabbiose e proseguendo ancora verso nord c'è la costa di Gallipoli, il cui litorale è composto da lunghi arenili e vegetazione di macchia mediterranea.

Dopo qualche chilometro della costa gallipolina ci sono le pinete e le scogliere che scendono verso il mare, offrendo panorami maestosi e splendidi, che si trovano nel Parco Naturalistico di Porto Selvaggio.
Sul mare la roccia si frastaglia offrendo accessi per la balneazione nell'acqua azzurra e rinfrescata dalle sorgenti d'acqua che lo compulsano.

Seguendo, poco dopo, c'è Porto Cesareo, località balneare ben frequentata con spiagge 'caraibiche' che si stendono sino al territorio della provincia di Taranto.

Giunti nel Salento che si trova nel territorio della provincia di Taranto, seguendo il nostro percorso a risalirne il litorale jonico salentino, troviamo ancora spiagge di sabbia gialla con dune e scogliere che si buttano in mare.
Tra le località in questa zona ci sono Torre Colimena, San Pietro in Bevagna e Maruggio, vicina è la Salina dei Monaci che si trova in un parco naturale molto suggestivo dove in alcuni periodi sostano i fenicotteri rosa.

Giunti nella zona del comune di Lizzano troviamo la Marina di Lizzano con ben 7 chilometri di costa salentina ricca di spiagge di sabbia alternate a scogliere e spettacolari dune coperte di vegetazione.
Avvicinandoci al Golfo di Taranto troviamo grandi pinete di sempreverdi, spiagge, scogliere e un mare azzurro dai fondali molto apprezzati dai subacquei.

Poco lontano da Taranto ci sono Castellaneta Marina e Ginosa Marina con le loro coste fatte di chilometri di sabbia bianca e fine e mare pulito, in molti punti la costa è attorniata dalla macchia mediterranea.

Tutta la zona è ben organizzata per l'accoglienza e, grazie anche al clima mite che permette di poter approfittare del mare salentino da maggio sino a fine settembre, l'offerta ricettiva propone occasioni di accoglienza e intrattenimento calibrate sulle diverse necessità ed esigenze, sia in piena stagione turistica che fuori stagione.
Oldest

Disclaimer

Questo è un sito amatoriale sulle spiagge del Salento, la maggioranza delle foto sono state realizzate da noi, qualcuna invece è stata presa direttamente da internet, inserendo, dove trovati, i riferimenti dell'autore. Se una o più foto sono di vostra proprietà, vi preghiamo di contattarci e provvederemo a inserire i vostri riferimenti o a rimuovere la foto.