La spiaggia di Torre dell Orso


Vista della Spiaggia di Torre Dell'Orso

Una delle tre Bandiere Blu che sventolano, ormai abitualmente, sulla costa di Melendugno (a nord di Otranto, sul versante orientale del Salento). Stiamo parlando di Torre dell'Orso, "sorella" di Sant'Andrea, San Foca e Roca Vecchia, le altre marine comprese nello stesso territorio pluripremiato dalla Fee (Fondazione per l'educazione ambientale), di anno in anno, per la pulizia dei litorali e la qualità dei servizi messi a disposizione dei bagnanti.


Il mare e la costa. L'iridescente manto blu che vi rapirà lo sguardo, qui, ha il nome dell'Adriatico: una distesa d'acqua salata tersa, trasparente, abbracciata da un tratto di costa sabbiosa, con maestose rocce ad intervalli. Il sole salentino si riflette sui granelli bianchi e sugli scogli, sia quelli che il mare lo guardano da lontano, sia quelli che vi si ritrovano in mezzo: ci riferiamo alle "due sorelle", cioè la coppia di faraglioni a forma di picco. Ancora, un prezioso contenitore di storia, la Grotta di San Cristoforo, si svela tra quelle pieghe blu su cui si affaccia Torre dell'Orso.

La natura. A pensarci bene, si tratta di semplici depositi di sabbia trasportati dal vento, ma la vista di quelle basse dune sul litorale di Torre dell'Orso regala emozioni straordinarie. Sarà "colpa" delle piante aromatiche, tipiche della macchia mediterranea, che le decorano e donano un tocco di fascino in più, dovuto ai loro profumi e colori. Il verde smeraldo, d'altra parte, è la tinta predominante, dopo il cobalto del mare, grazie alla presenza di file di pini che proiettano le loro ombre al momento giusto, quello in cui si necessità di una pausa dalla calura estiva.

Da visitare. Sicuramente la struttura fortificata che ha dato il nome alla località. Si affaccia sul mare, grazie alla sua posizione su di un'alta roccia che sporge sulle acque dell'Adriatico. Appartiene a quella rete di torri, innumerevoli in tutto il Salento, di cui si decise la costruzione all'epoca delle invasioni turche, dopo il famigerato 1480, anno della presa di Otranto da parte di quel popolo musulmano. Vi consigliamo di salire su in cima, per godere, da un punto di vista privilegiato, di uno degli spettacoli naturali più belli in assoluto.

Movida. Torre dell'Orso è abbastanza tranquilla, ma le luci della sera giocheranno a favore di quanti cercano il divertimento, don't worry! Sul litorale vi attendono alcuni localini niente male, dove poter fare quattro salti sotto le stelle, oppure semplicemente bere un rinfrescante cocktail in compagnia.

L'ideale se...desiderate una vacanza rilassante, fuori dal caos dei grandi centri, e soprattutto se preferite un turismo più di qualità.

Distanze. Torre dell'Orso è a 27 km da Lecce, a circa 15 km da Otranto e dalla sue spiagge.

Una preziosa galleria di immagini per voi:


Torre dell'Orso 07

Spiaggia di Torre dell'ORSO. Foto di  Emanuele Petrachi  CC-BY-3.0



Torre Dell'orso - Spiaggia



Torre Dell'orso - Scogliera

 ringraziamo Trank1969 (http://www.flickr.com/photos/15511892@N02/4925588599/)
Le due sorelle



Per passare le vacanze a Torre dell'ORSO consigliamo questo sito:

Disclaimer

Questo è un sito amatoriale sulle spiagge del Salento, la maggioranza delle foto sono state realizzate da noi, qualcuna invece è stata presa direttamente da internet, inserendo, dove trovati, i riferimenti dell'autore. Se una o più foto sono di vostra proprietà, vi preghiamo di contattarci e provvederemo a inserire i vostri riferimenti o a rimuovere la foto.