La spiaggia di Sant Andrea


Spiaggia Sant Andrea

Anche un diamante di bassa caratura può impreziosire il decoltè o la mano di chi lo indossa. Sant'Andrea è solo una piccola località balneare del Comune di Melendugno, ma dà un valore aggiunto al litorale orientale del Salento su cui si adagia.
La bomboniera dell'Adriatico dista 15 km da Otranto, ma c'è un filo rosso, anzi verde, che congiunge i due centri: è la pineta a sud di Sant'Andrea che, da un certo punto in poi, prende il nome di "pineta dei laghi Alimini", l'area protetta a nord del centro urbano otrantino.

Molto più vicina, invece, Sant'Andrea lo è alle sue "sorelle", le altre marine di Melendugno: Roca Vecchia, San Foca, Torre dell'Orso. Riconoscerete da lontano la costa di Melendugno, punteggiata dalle speciali "Bandiere Blu" accumulatesi, anzi vinte, negli anni: un marchio di qualità (delle acque, dei servizi per i bagnanti) assegnato dalla Fondazione per l'educazione ambientale (Fee).

"Carta canta", dunque, ma per la serie "se non vedo non credo", in realtà basta scendere dall'auto, una volta giunti a destinazione, per accorgersi che è tutto vero. Se avete parcheggiato proprio al centro di Sant'Andrea, abbraccerete con un solo sguardo la varietà del panorama: la spiaggetta di sabbia; il porticciolo (la località nasce come borgo di pescatori); i ruderi della torre cinquecentesca a sinistra (parte della rete di strutture fortificate fatte innalzare da Carlo V ai tempi in cui le incursioni nemiche erano all'ordine del giorno); gli storici locali della movida (dal "Babilonia" al "Porticciolo").

Ma ciò che più spicca, a Sant'Andrea, sono le falesie calcaree, le alte rocce a picco sul mare: impervie sì, ma l'accesso al mare è facilitato da scalette scavate nel tufo. Un altro loro aspetto positivo è quello di far ombra naturale, perciò gli ombrelloni son superflui!

Alle falesie fanno eco i faraglioni in mezzo al mare, scogli a forma di picco che, a volte, combinati insieme, disegnano un arco. Cavità e grotte completano il paesaggio marino.

Niente male, vero? Giudicate voi stessi dalle fotografie che seguono, senza dimenticare che nel 2000 la compagnia di telefonia mobile Wind scelse Sant'Andrea come location per uno spot pubblicitario.


Azzurro, blu, verde e bianco



Scoglio verticale



Cartolina Salentina



torre sant'andrea



Per l'ultima foto, ringraziamo Fabio Seclì su http://www.flickr.com/photos/fabioseclilecce/5103887285/

Disclaimer

Questo è un sito amatoriale sulle spiagge del Salento, la maggioranza delle foto sono state realizzate da noi, qualcuna invece è stata presa direttamente da internet, inserendo, dove trovati, i riferimenti dell'autore. Se una o più foto sono di vostra proprietà, vi preghiamo di contattarci e provvederemo a inserire i vostri riferimenti o a rimuovere la foto.